SIS Cy.Pag. Morbegno
L’importanza di investire nella sicurezza

L’importanza di investire nella sicurezza

NOTIZIE PIÙ LETTE

16

MAG

Nuova veste e nuovo sito web per i sistemi anti-collisione SIS

Nuova veste e nuovo sito web per i sistemi anti-collisione SIS

La sicurezza sul lavoro è un tema quanto mai attuale, purtroppo troppo spesso per notizie di cronaca che registrano infortuni e incidenti mortali. Ac...

HSE, RSPP e manager che si occupano di prevenzione e sicurezza incontrano sempre difficoltà quando tentano di convincere la direzione ad investire per la creazione di ambienti lavorativi più sicuri.

Gli esperti affermano che il risparmio esiste e che investire nella sicurezza porta a risparmiare soldi nel lungo termine.

 

I costi degli infortuni sul lavoro

Prima di tutto ci si dovrebbe domandare: quanto costa un infortunio effettivamente? Molte organizzazioni hanno stimato che il costo medio di un infortunio si aggira intorno a 900.000 €.

I costi diretti di un infortunio comprendono la compensazione dei lavoratori, le spese mediche e le spese civili. I costi indiretti possono essere invece molto più dispendiosi: fermi lavoro, perdita di produttività, riposizionamento dei lavoratori, training, maggiori premi assicurativi e spese legali.

Inutile affermare quindi che investire nella prevenzione di incidenti non è semplicemente una cosa giusta da fare, ma porta ad un effettivo ritorno economico positivo. Giusto per dare un’idea di quanto affermato, Schneider Electric registrava un tasso di incidenza degli incidenti del 3,6 % sul totale dei lavoratori.

Tuttavia, l’azienda volle fare qualcosa per ridurre ulteriormente il rischio di incidenti: a seguito di investimenti in sicurezza, in circa 10 anni la società riuscì a far calare il tasso medio di incidenti fino allo 0,5% sul totale degli addetti.

Ciò corrispose al mancato infortunio di circa 900 addetti rispetto a quanto sarebbe potuto accadere privi investimenti, con un risparmio di circa 12 milioni di € per l’azienda.

 

Perché investire in sicurezza

Quello riportato è un esempio virtuoso non isolato: altre aziende, infatti, hanno registrato un simile miglioramento. Come sicuramente ogni manager che si occupa di prevenzione e sicurezza ha potuto notare durante la propria carriera, quello di investire nella sicurezza è sempre un tema difficile da affrontare.

Dimostrare alla direzione le evidenze di un ritorno economico sull’investimento in prevenzione e sicurezza può essere la chiave di successo per realizzare un ambiente di lavorativo più sicuro.

Per quanto riguarda le operazioni di movimentazione delle merci, alcuni anni fa Toyota ha condotto uno studio dimostrando che ogni singolo dollaro investito in sicurezza oggi equivale a spendere 100 dollari in futuro per far fronte a costi diretti e indiretti derivanti da infortuni.

 

Scopri gli effetti dei dispositivi di sicurezza SIS sulla sicurezza negli ambienti di lavoro industriale

0 Commenti

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori