SIS Cy.Pag. Morbegno
Forklift

Sistemi anticollisione SIS-Safety per carrelli elevatori: caratteristiche e modalità di funzionamento

NOTIZIE PIÙ LETTE

05

DIC

Chiusura aziendale per festività natalizie: Immagine

Chiusura aziendale per festività natalizie

Il nostro staff vi augura Buon Natale e Felice Anno Nuovo, ricordandovi che gli uffici resteranno chiusi dal 20 dicembre sino al 01 gennaio compreso. ...

La visibilità è uno dei fattori fondamentali, forse il più importante, quando si manovra un carrello elevatore.

Quando viene a mancare, anche solo in minima parte, il rischio di incidenti è molto alto. Lo dimostrano gli infortuni, spesso anche mortali, che avvengono nei magazzini e che sono ormai su tutti i quotidiani.

Tra gli ultimi casi registrati, un incidente all’interno di una fabbrica della provincia di Bologna: un carrellista, movimentando il carico, ha investito una donna addetta alle pulizie. La vittima è finita all’ospedale.

Muletto

In questo caso la dipendente è rimasta ferita e non ci sono state gravi conseguenze. Fortunatamente gli incidenti mortali rappresentano una percentuale relativamente bassa sul numero totale degli infortuni (circa lo 0,2%). Non bisogna però abbassare la guardia: se si parla di incidenti con carrelli elevatori, la probabilità di causare gravi danni sale.

Colpa della scarsa visibilità? Questo lo diranno le indagini. Certo è che, dati alla mano, la maggior parte degli incidenti che coinvolgono carrelli elevatori, circa l’80%, è causata da una mancanza di visuale in particolari situazioni, come la movimentazione di carichi pesanti e la manovra di retromarcia.

Proprio per far fronte a questa problematica, negli ultimi anni sono state molte le soluzioni introdotte sul mercato: alcune hanno ridotto il rischio solo in minima parte, altre si sono dimostrate molto più funzionali. La sola formazione non è più sufficiente.

La difficoltà per le aziende, allo stato attuale, sta soprattutto nell’orientarsi alla scelta dei sistemi di prevenzione, in un mercato in cui le tipologie di dispositivi e di soluzioni sono numerose. Alcuni di questi sono stati progettati e realizzati di recente, altri sono ormai consolidati sul mercato.

Esistono i sistemi attivi, che agiscono direttamente sul carrello elevatore. In questo caso, quando il mezzo si trova in corrispondenza di un ostacolo o di un pedone, viene lanciato un alert luminoso o acustico all’operatore e il carrello rallenta o si ferma automaticamente.

Tra questi, segnaliamo due dispositivi prodotti da SIS-Safety:

  • Safe&Stop: un sistema di assistenza attiva alla manovra che opera quando il veicolo procede in retromarcia. Il dispositivo rileva gli ostacoli presenti nell’ambiente, ne segnala la presenza al conducente tramite allarmi visivi e sonori e rallenta automaticamente il mezzo fino a fermarlo prima della collisione.

  • Safe&Stop+: un sistema anticollisione in grado di monitorare un’area più ampia rispetto a Safe&Stop. Il dispositivo interviene avvisando il manovratore e, in caso di possibile impatto, rallenta e blocca automaticamente il mezzo.

Esistono, poi, alcune soluzioni meno “invadenti”, i cosiddetti sistemi passivi. In questo caso, in prossimità di ostacoli, un segnale acustico e luminoso avvisa l’operatore, permettendogli di rallentare o di bloccare il mezzo evitando, così, incidenti.

Un perfetto esempio di sistema passivo sono Safe&Alert e Safe&Alert+, prodotti sempre da SIS-Safety. Si tratta di una soluzione presente sul mercato già dal 2009 e, dunque, ampiamente consolidata. “Attualmente, sono stati installati più di 5.000 sistemi di collisione prodotti da SIS-Safety in più di 50 Paesi - Spiega Nicola B. R&D Engineer -. Si tratta di un sistema che viene in aiuto ai carrellisti, soprattutto quando il rischio distrazione, con alle spalle magari molte ore di lavoro, è molto alto”.

Come abbiamo accennato, sono principalmente due le tipologie di sistemi passivi alla manovra prodotti:

  • Safe&Alert: monitora l’area interessata dalla marcia del veicolo e segnala immediatamente all’operatore il rischio di collisione con oggetti, persone o elementi strutturali, prevenendo il rischio di incidenti.

  • Safe&Alert+: progettato per l’applicazione su veicoli industriali di media dimensione o che necessitano di un campo di rilevamento ostacoli più ampio. In caso di possibile collisione o presenza di oggetti/individui durante la manovra di retromarcia, il conducente viene tempestivamente avvisato con allarmi sonori e visivi crescenti.

Per sapere di più sui sistemi anticollisione per carrelli elevatori di SIS-Safety scrivi una mail a info-sis@cypag.com oppure chiamaci al +39 0342 60 50 11.

0 Commenti

Lascia un commento

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
Tutti i campi sono obbligatori